La pittura non mente

29.80

La pittura non mente. Diet Sayler

In occasione della mostra monografica tenutasi nello spazio espositivo Fortunaarte di Messina, un drappello di critici d`arte ha raccolto scritti, interviste, versi dedicati a Diet Sayler
Nato in Romania, ha cominciato a compiere un percorso legato all`astrazione geometrica a partire dalla prima metà degli anni Sessanta, mosso da un irresistibile anelito di libertà, di cui avvertiva la mancanza nella natia Timisoara che dolorosamente dovette lasciare nel 1968 per trasferirsi prima a Bucarest e poi, nel 1972, a Norimberga dove, dal 1992, è professore di pittura all’Accademia di Belle Arti.

Edizioni Magika

10 disponibili

Lista promemoria
Lista promemoria

Descrizione

«Ormai nel pieno della maturità espressiva, avendo alle spalle una salda formazione che affonda, in chiave critica, le sue radici nell’astrazione geometrica, nel Suprematismo russo e nell’Arte Concreta, e con un percorso assolutamente individuale, pur se intrecciato con la complessità della storia dell’arte e della storia tout court, sociale, politica e personale, Diet Sayler, va considerato oggi uno dei maggiori esponenti europei dell’Astrazione, ed un protagonista della riflessione artistica alla quale ha impresso una svolta innovativa». [Lucio Barbera]

Informazioni aggiuntive

Peso 1 g
Dimensioni 24 × 17 × 3 cm