Il Simbolismo nella pittura europea. Vol. 1

45.00

Il Simbolismo nella pittura europea. Dai Preraffaelliti all’Art Nouveau (Vol. 1)

Questo volume nasce da una felice intuizione critica dell`autrice, Teresa Pugliatti, che fa “viaggiare” il lettore attraverso nuove proposte di indagine e analisi storico artistica sul tema dei Preraffaelliti.
Attraverso un`opera complessa e ricca di richiami incrociati si analizza lo sviluppo del pensiero che sta all`origine del sentimento artistico di due dei principali movimenti pittorici e intellettuali dell`Ottocento: il Simbolismo e i Preraffaelliti, fino a toccare l`eccentrico e variegato fenomeno dell`Art Nouveau.

Edizioni Magika

1 disponibili

Lista promemoria
Lista promemoria

Descrizione

Con una chiave di lettura che punta a stabilire nessi e analogie tra simbolismo e addirittura il manierismo cinquecentesco, l`autrice costruisce un percorso inedito tra diverse cronologie toccando opere di celebri artisti e le differenti declinazioni di un fenomeno artistico che contemporaneamente si manifesta in tutta Europa: dall`Inghilterra, alla Francia, passando per la Svizzera, il Belgio e la Germania,​ e approdare infine nella fastosa Vienna di Klimt per indagare ancora una volta quell`unitaria fenomenologia internazionale che sta all`origine dell`Art Nouveau.​

Teresa Pugliatti è nata a Messina, dove si è laureata in Lettere con una tesi in Storia dell’Arte su un pittore toscano del Seicento (Filippo de Liagno detto il Napoletano), relatore Alessandro Marabottini. Ha insegnato Storia dell’Arte moderna nell’Università di Messina e dopo l’ordinariato, nell’Università di Palermo. Nell’insegnamento, ai corsi di Storia dell’arte italiana e siciliana ha alternato corsi di Storia dell’arte europea. I suoi contributi scientifici, espressi in oltre duecento pubblicazioni, vanno dal Quattrocento fino ai movimenti europei di fine Ottocento-primo Novecento, non senza alcune escursioni nell’architettura abbaziale medievale; ma i suoi interessi toccano anche il campo dell’arte contemporanea, nel quale ha costantemente militato con recensioni e presentazioni di mostre.
Tra i volumi si ricordano Agostino Tassi tra conformismo e libertà, Giulio Mazzoni e la decorazione a Roma nella cerchia di Daniele da Volterra, Pittura del Cinquecento. La Sicilia orientale, Pittura del Cinquecento. La Sicilia occidentale, Antonello da Messina. Rigore ed emozione, Pittura della tarda maniera nella Sicilia occidentale, Arte contemporanea a Messina 1990-1997, insieme con Luigi Ferlazzo Natoli, Manufacere et scolpire in lignamine. Scultura e intaglio in legno in Sicilia tra Rinascimento e Barocco, insieme con Salvatore Rizzo e Paolo Russo. Ultima è infine l’opera in tre tomi Il Simbolismo nella pittura europea. Dai Preraffaelliti all’Art Nouveau.
Vanno infine ricordati i numerosi scritti in tema di restauro e di conservazione dei beni culturali, che documentano un impegno costante e molte battaglie affrontate nella qualità di presidente di un combattivo Comitato per la salvaguardia dei beni culturali di Messina e della provincia, fondato, con amici e allievi, negli anni Ottanta.

Informazioni aggiuntive

Peso 2400 g
Dimensioni 28 × 21.5 × 8 cm